Mobilità professionale, posti accantonati, organico direttori amministrativi al centro del confronto

INCONTRI AL MIUR

Prosegue il confronto sul contratto per le utilizzazioni

In data 7 maggio 2012 si è tenuto, presso il MIUR un incontro tra le Organizzazioni Sindacali e l’Amministrazione sul contratto delle utilizzazioni, sulla mobilità professionale ata, sulla copertura dei posti ATA non coperti da docenti inidonei all’insegnamento e sull’organico dei DSGA per l’anno scolastico 2012/13.
Per la UIL Scuola hanno partecipato Pasquale Proietti ed Antonello Lacchei.

• Contratto utilizzazioni

E’ proseguito il confronto sul testo, in particolare è stato esaminato l’allegato 3, la sequenza operativa delle operazioni di utilizzazioni e assegnazione provvisoria, per renderlo coerente con quanto previsto nell’articolato.    
La sottoscrizione dell’ipotesi, da inviare al MEF per il parere di competenza, è prevista per la fine del mese di maggio.

 Mobilità professionale ATA

Dando seguito ad una specifica richiesta avanzata da parte sindacale nel corso della precedente riunione è stata presentata una serie di dati non definitivi sulle operazioni di mobilità professionale del personale ATA. Alla rilevazione mancano ancora intere regioni dove le operazioni non sono ancora concluse come, ad esempio, il Friuli e la Sicilia. L’Amministrazione si è impegnata a produrli nei prossimi incontri. La UIL Scuola ha chiesto comunque di effettuare immediatamente le nomine residue e di procedere con immissioni in ruolo sui posti lasciati liberi per passaggio di profilo

• Posti ATA accantonati per docenti inidonei

La UIL scuola ha chiesto che tali posti, accantonati a settembre 2012 vengano restituiti alle immissioni in ruolo dell’anno 2011/12

• Organico DSGA 2012/13

Il rappresentanti del MIUR hanno illustrato i contenuti di una nota che consentirà di assegnare un posto di DSGA in organico di diritto a due o più scuole sottodimensionale, con l’istituzione di relativi posti attraverso un decreto del Direttore regionale.
Nel valutare positivamente tale possibilità la UIL ha chiesto che le soluzioni previste vengano costruite nella prospettiva di dare ai servizi ATA un assetto più rispondente alle necessità delle scuole. Per questo abbiamo avanzato la richiesta di prevedere  posti di DSGA anche su reti di scuole per specifici progetti (ricostruzioni di carriere, pensionamenti) e ribadita la necessità di istituire posti di area C a partire dal prossimo organico.

Gli incontri proseguiranno nella prossima settimana.

UIL  Scuola